Sensori di parcheggio elettromagnetici invisibili | Proxel Sensori di parcheggio elettromagnetici invisibili | Proxel Sensori di parcheggio elettromagnetici invisibili EPS - senza forare il paraurti

Principio di funzionamento dei sensori di parcheggio elettromagnetici EPS®

Premessa

Questo dispositivo è stato concepito allo scopo di offrire un valido aiuto nelle manovre di retromarcia spesso difficoltose per la poca visibilità posteriore di alcune autovetture facilitando in modo rilevante soprattutto l'' inserimento tra due vetture parcheggiate quando lo spazio a disposizione è molto ridotto.

Funzionamento

Sensori di parcheggio in retromarcia

I sensori di parcheggio EPS®, prodotto in esclusiva dalla PROXEL, si basano su un concetto innovativo che utilizza le onde elettromagnetiche con basso consumo di energia.


All'' inserimento della retromarcia viene attivata la centralina elettronica e, nello stesso istante, si viene a creare nell'' area prospiciente il paraurti in corrispondenza del sensore antenna, una zona di protezione.


La banda magnetica, chiamato sensore antenna, invia un campo elettrico ellittico per coprire l''intera area intorno al paraurti. La striscia ricetrasmettitore funziona con la creazione di un campo elettrico a differenza di sensori a ultrasuoni che richiedono almeno 4 trasduttori visibili e che, se sporchi possono peggiorare la loro capacità di rilevazione.


Quando un oggetto con una certa massa (cioè le persone, cordoli, automobili, pareti ecc.) entra in questa zona ellittica, una perturbazione del campo elettrico viene creato e un aumento di tensione viene rilevata dalla centralina e vengono emessi una serie di toni quanto sei vicino all''oggetto. È quindi possibile manovrare in tutta sicurezza.


Schema elettrico & connessioni

  • Schema elettrico sensori di parcheggio eps dual 3.0
  • schema elettrico sensori di parcheggio eps dual 3 display wireless
  • schema elettrico sensori di parcheggio anteriore eps front 3.0
  • Schema elettrico sensori di parcheggio elettromagnetici anteriori EPS STRIP FRONT

I sensori di parcheggio EPS® è in grado di rilevare l''avvicinamento di un ostacolo al paraurti lungo tutta la sua lunghezza senza punti di discontinuità.

Si tratta di un utile strumento che consente di salvare i paraurti, in particolare quelli verniciati, in quanto in grado di segnalare l''ostacolo fino a pochi centimetri prima del contatto e ci si può avvicinare fino all''ultimo centimetro.

La sua applicazione più congeniale è proprio all''interno del paraurti di una vettura che è nata per proteggerlo da urti contro qualsiasi ostacolo e che è diventato oggi quasi solo una questione di stile e decorazioni. Infatti l''installazione del sensore di parcheggio EPS® non altera l''estetica del paraurti.

La segnalazione avviene solo quando il veicolo si avvicina all''ostacolo. Un oggetto fisso di fronte al paraurti, ad esempio il gancio traino, non viene rilevato e non disturba il funzionamento normale del dispositivo. Questo sensore di parcheggio è l''unico compatibile con i veicoli che hanno un gancio di traino montato.

La centralina elettronica può essere facilmente montata nel vano bagagli o all''interno dell''abitacolo a del modello, grazie alle sue ridottissime dimensioni d'' ingombro (pari ad un pacchetto di cerini). Il sensore antenna inoltre è assolutamente invisibile e non soggetto a possibili danneggiamenti essendo installato all'' interno del paraurti. I collegamenti elettrici sono ridotti al minimo: è solo necessario collegare i fili che alimentano l''unità elettronica alla lampada retromarcia o alla batteria della vettura a seconda del modello.


Zone di rilevamento sensore EPS

Marca e modello vettura

Seleziona la marca della tua auto, per conoscere il posizionamento corretto del sensore antenna sul paraurti.